Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

Corriere della Sera del 05/10/2021

La cataratta è uno dei problemi alla vista più comuni e, prima o poi, colpisce quasi tutti. Secondo i dati a disposizione di www.clinicabaviera.it, una delle più importanti aziende oftalmologiche d’Europa, il 71% degli italiani soffre di cataratta dopo i 70 anni, anche se i problemi possono iniziare già a 60 anni (per il 49%) o a 50 (per il 36%). Fortunatamente però alla cataratta c’è rimedio e si risolve in modo semplice, anche se si tratta pur sempre di un’operazione chirurgica; nel 2019 sono stati più di 650.000 gli italiani che si sono sottoposti a questo tipo di intervento, è stata l’operazione più eseguita in Italia.

Non esistono ancora cure che possano arrestare il glaucoma, ma la ricerca scientifica sta facendo molti progressi sul fronte della conoscenza dei fattori che causano questa patologia oculare e dell’approccio terapeutico in grado di essere più efficace. Il glaucoma colpisce circa 1 milione e 200mila persone in Italia e rappresenta la seconda causa di disabilità visiva e di cecità nel nostro Paese. Secondo recenti stime, inoltre, il 50% dei pazienti non sa di averlo e il 20% corre il rischio di perdere la vista.

Il giorno 1° ottobre 2021, alle ore 15:00, presso la sede del Consiglio Regionale Lombardo dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS in Via Mozart n. 16 a Milano, è stata effettuata l’estrazione della “Lotteria d’autunno”, organizzata dal Consiglio Regionale Lombardo dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

In occasione della Giornata Europea delle Fondazioni, venerdì 1° ottobre, il Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha inaugurato il nuovo spazio adibito al Servizio di Intervento Precoce Irifor Lombardia.

Il riconoscimento della discriminazione multipla e intersezionale che le donne e le ragazze con disabilità affrontano e che sfocia in violenza, un linguaggio concordato a livello internazionale e un’articolazione più chiara sui diritti riguardanti la salute sessuale e riproduttiva: sono questi, secondo l’Alleanza Internazionale sulla Disabilità (IDA), alcuni degli aspetti più apprezzabili della Risoluzione in tema di contrasto alla violenza contro le donne e le ragazze con disabilità adottata dal Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU, una Risoluzione definita «epocale» dall’IDA stessa.

MANTOVA. Sedici segnalatori, installati in punti strategici, che creano un percorso sicuro e fruibile da persone con disabilità visiva, affinché possano muoversi a piedi in autonomia e senza rischi. Da alcune settimane a Mantova è attivo il sistema Letismart, sviluppato grazie alla sinergia tra Comune, Unione italiana ciechi (Uic) e Lions.

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Monza e Brianza è uscita dalla fase del commissariamento e ha scelto il suo nuovo Presidente.

Il 1° ottobre 2021, in occasione della Giornata Europea delle Fondazioni, Acri (Associazione delle Fondazioni e delle casse di risparmio) organizza Non sono un murales - Segni di comunità: un evento diffuso in quasi 100 città d’Italia, che vedrà coinvolte le diverse comunità nella realizzazione di un’opera d’arte.
Il murales verrà realizzato nella stanza adibita al Servizio di Intervento Precoce Irifor Lombardia che verrà inaugurata il 1 ottobre p.v.

La città di Marburgo, nella Germania centrale, è conosciuta per la sua storica università, fondata nel 1527, ma anche per essere particolarmente adatta alle esigenze delle persone cieche e ipovedenti. Fu infatti qui che nel 1916 nacque la Carl-Strehl-Schule, una scuola secondaria per giovani ciechi o ipovedenti che ancora oggi è il fulcro dell’istituto educativo che ha scoperto e promosso varie tecnologie per rendere più facile la vita delle persone con disabilità visive: il Deutsche Blindenstudienanstalt, o Blista.

La scelta della sede di lavoro più vicina al proprio domicilio, consentita al lavoratore disabile e al familiare di una persona disabile alla quale si presta assistenza, non è un «diritto soggettivo assoluto e illimitato, ma assoggettato al potere organizzativo del datore di lavoro». A stabilirlo è la Corte di cassazione nella sentenza n. 22885/2021, relativa alle prerogative riconosciute dalla legge n. 104/1992 (art. 33, commi 5 e 6) al fine di conciliare le esigenze familiari e quelle aziendali.

Bando di concorso per giovani ipovedenti e non vedenti – VI Edizione. Adesioni entro il 31 dicembre 2021

I bambini con disabilità visiva puntano più sul tatto che sull'udito per esplorare il mondo intorno a loro: lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology dai ricercatori dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova in collaborazione con l'Università di Birmingham (Regno Unito), il Centro di Neuro-oftalmologia infantile della Fondazione IRCCS Mondino di Pavia e l'Asilo Nido «Elfi del Boschetto» a Genova.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658