Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

TRENTO. Un cammino di 100 chilometri in alta quota da coprire in sei giorni, per abbattere i pregiudizi, come quello secondo il quale la possibilità di gustare le bellezze e la magia della montagna è riservata solo a chi ha il dono della vista.

La maculopatia è una malattia che colpisce la parte centrale della retina e che può compromettere seriamente la vista. Prevenzione e diagnosi precoce sono fondamentali, come ci spiega il Professor Massimo Nicolò della Clinica Oculistica Universitaria di Genova.

Steppo Valsecchi e Mario Mazzoleni sono l’esempio vivente che non esistono limiti. L’incredibile esperienza del Gruppo Sciatori Ciechi Lariani: “Quando siamo in pista facciamo sul serio”

L’iniziativa è realizzata nell’ambito dell’assemblea annuale della Federazione nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, ospitata all’Istituto Serafico di Assisi. I testi verranno poi donati a biblioteche pubbliche e ospedali pediatrici di tutta Italia.

ENNA. Il Parco archeologico di Morgantina, il Museo di Aidone e la Villa romana del Casale diventano più accessibili grazie alla realizzazione di un applicativo mobile per disabili uditivi e ipovedenti realizzato per la Regione Siciliana dalla Ett Spa, industria digitale e creativa internazionale.

Ha pedalato 12.000 chilometri su un tandem. L’avventura in bici da Roma al Kazakistan di un ragazzo non vedente.

MESTRE. L'esperienza tattile delle Dolomiti, come il tratto della Marmolada o il profilo del massiccio del Grappa in 3d, diventa indispensabile per la conoscenza di persone con disabilità visive. E' l'essenza della mostra Territoriotipo. Montagne di dati, da toccare, che il Centro Culturale Candiani ospiterà dal 29 aprile al 29 maggio.

Una mostra unica e particolare quella in programma dal 22 aprile all’1 maggio a Lodi. Nella suggestiva cornice della Banca Centropadana, Palazzo Ghisi già Sommariva (in corso Lodi 100) verrà allestita la mostra “Si prega di toccare – Far sentire l’arte”.

Il software è stato sviluppato dall'Organizzazione nazionale dei ciechi spagnola, insieme all'università di Madrid, ed è stato portato in Italia dall'Unione italiana ciechi e ipovedenti. Totalmente gratuito, consentirà ai non vedenti e alle persone con gravi disabilità visive di studiare e gestire contenuti di tutte le materie scientifiche.

BERGAMO – ACCADEMIA CARRARA. Anche quest’anno prosegue il progetto “Valori Tattili”, che consiste in visite guidate aperte a tutti, alla scoperta di sei sculture della collezione del critico d’arte Federico Zeri.

Le distrofie retiniche ereditarie sono rare, di origine genetica e rappresentano la principale causa di cecità nell’infanzia e nell’età lavorativa. Ma oggi, dopo oltre 20 anni di studi e ricerche, per le persone affette da questa malattia, causata da un gruppo di specifiche mutazioni genetiche, c’è la possibilità di poter riacquistare la vista.

Bergamo, per un giorno, diventa città a quattro zampe con la presenza di cani “speciali”. Eroi di tutti i giorni che per migliaia di persone sono diventati i loro occhi e il loro “amico” fedele che gli permette di vivere in totale autonomia

Agenzia Iura del 06/04/2022

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104