Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

Suor Veronica Amata Donatello, responsabile del Servizio CEI per la Pastorale delle persone con disabilità. "La Chiesa italiana non parla su di loro, ma parla con loro. Le persone disabili sempre più dovrebbero essere presenti nei nostri tavoli decisionali, negli eventi organizzativi e nei posti di responsabilità. Vogliamo che le indicazioni del magistero e la Parola di Dio siano trasformati in una prassi dell'ordinarietà".

Trecento milioni di euro volti al superamento delle barriere architettoniche senso-percettive culturali e cognitive. L'investimento del PNRR è rivolto prioritariamente ai siti culturali statali. Lo ha detto il ministro della Cultura, rispondendo a un question time al Senato.

Nell'anno scolastico appena concluso oltre 34mila ragazzi hanno abbandonato la scuola. Non c'è il dato di quanti tra questi siano studenti con disabilità. Una voragine enorme che chiede un corrispondente dispiegamento di forze per rinnovare la scuola nel suo insieme, per garantire pari opportunità a ciascuno, mettendolo nelle condizioni di poter essere e di poter fare. Non è forse questo il compito della scuola che vogliamo?

«Andare oltre l’inquadramento della disabilità unicamente in termini biomedici» e «costruire un mondo senza pregiudizi contro le persone con disabilità»: sono due tra i più interessanti passaggi del documento “L’amicizia con le persone con disabilità: l’inizio di un nuovo mondo. Imparare dalle esperienze delle persone con disabilità e dei loro caregivers durante la pandemia da COVID-19”, prodotto dalla Pontificia Accademia per la Vita, organismo del Vaticano che ha come fine la difesa e la promozione del valore della vita umana e della dignità della persona.

PRATO. La città in punta di dita. I luoghi del centro con i monumenti simbolo della sua storia e cultura da scoprire con la prima guida turistica tattile «Prato in vista» Ideata e curata da Arcantarte, associazione di promozione sociale impegnata in ambito culturale e in progetti di inclusività, con la collaborazione dell’UICI di Prato (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Prato.

Mario Barbuto, presidente Nazionale UICI: "la valorizzazione professionale e l'inserimento occupazionale dei non vedenti è la chiave di volta per la loro piena cittadinanza, e siamo onorati di avere al nostro fianco in questa sfida un'organizzazione di soccorso umanitario del prestigio di Croce Rossa italiana e a cui, anche in virtù di questa sensibilità, destineremo il prossimo Premio Braille, massimo riconoscimento nazionale per chi si impegna in favore della disabilità visiva".

“Il nostro obiettivo è di utilizzare le nostre conoscenze ed esperienze pregresse nei settori della bioelettronica e della neuroingegneria per realizzare un dispositivo semplice da usare ma allo stesso tempo efficace e capace di migliorare la qualità della vita delle persone non vedenti e ipovedenti”, dice Silvestro Micera della Scuola Superiore Sant’Anna, che coordinerà le attività di un gruppo di ricerca composto anche da Sara Moccia, Andrea Crema, Daniele Berardini, ricercatori con differenti know-how per affrontare tutte le sfide scientifiche del progetto.

La Repubblica del 14/06/2021

«Questa Strategia deve invertire la situazione, recentemente aggravatasi, delle persone con disabilità e l’arretramento causato dalla pandemia in rapporto ai diritti umani e all’attuazione della Convenzione ONU. Abbiamo un’occasione per cambiare le cose e non dobbiamo lasciarcela sfuggire»: lo ha detto Ana Peláez Narváez del Forum Europeo sulla Disabilità, durante un’audizione dedicata alla nuova Strategia Europea sui Diritti delle Persone con Disabilità 2021-2030, promossa dal CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo), organo consultivo della Commissione Europea.

MILANO. Il cinema come strumento di inclusione: cento studenti del terzo anno della Scuola media statale milanese per ciechi di via Vivaio hanno collaborato con dieci alunni del corso di film-making di Scuola Futuro Lavoro - istituto post diploma di alta formazione che accoglie il progetto formativo della Fondazione "Un futuro per l'Asperger" - per realizzare il film "La città invisibile", prodotto dall'Associazione Scuola Vivaio. Ispirato a "Le città invisibili" di Italo Calvino, è dedicato a Milano.

SCUOLA E PLURIDISABILITÀ. Alta l’attenzione verso gli alunni con pluridisabilità da parte della Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano: un centro diurno di prossima apertura, oltre alla produzione di materiale didattico dedicato.

Vincenzo Falabella, Presidente FISH. "Chiediamo l'immediata istituzione di una classe di concorso per il sostegno, una per ogni ordine e grado di istruzione".

All'interno dell'istituto dei ciechi Florio e Salamone un'oasi verde inclusiva e accessibile dove poter praticare in sicurezza attività ludico-motorie, di stimolazione sensoriale ed attività assistite con gli animali.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658