Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

Secondo Microsoft, più della metà delle immagini sul Web non hanno un testo alternativo. Le etichette delle immagini (testo alternativo) sono fondamentali per molti non vedenti o ipovedenti, poiché forniscono ai lettori dello schermo un testo da leggere ad alta voce. Microsoft sta ora tentando di colmare il divario con un testo alternativo generato automaticamente per le immagini sul Web.

Gli effetti del Decreto ministeriale numero 43 del ministro del lavoro Andrea Orlando e della ministra per le disabilità, Erika Stefani. I principi della Convenzione ONU sui Diritti e le strategie dell'Unione Europea.

FIRENZE. Era cieco fin dalla nascita ma sapeva guardare lontano. Da ragazzo amava giocare con il meccano e tutto ciò che è tecnologia lo ha sempre affascinato: girava con il suo computer portatile e la barra braille; negli anni Settanta aveva ideato in collaborazione con l'UICI e l'IBM un corso per programmatori ciechi, dieci anni dopo un programma all'avanguardia per trascrizioni professionali.

Sabato 5 marzo: inaugurata presso la Sezione UICI di Como la terza sede lombarda del servizio riabilitativo “Intervento Precoce” rivolto a bambini con disabilità visiva in età prescolare, già operativo in Lombardia, per la precisione a Milano e Brescia, nell’ambito del progetto “Bloom Again – Tutti i sensi hanno colore”.

Il Giornale della Protezione Civile del 13/03/2022

BRESCIA. All'inizio c'è il modellino della basilica di San Salvatore, poi la planimetria della città in bianco e con un senso tattile, in rosso l'area longobarda con un suo senso del tatto apposito e in nero e ulteriore tocco differente il focus sulla basilica di San Salvatore. A seguire infine il modello stesso della basilica mostrato aperto. Lo stesso format per le altre aree italiane. Il tutto arricchito da pannelli di spiegazione in italiano e in braille, con un video nella lingua dei segni per i non udenti e audio descrizioni da ascoltare tramite Nfc e Qr code, nonché un catalogo in Braille e uno in large print.

Dieci storie appassionanti di uomini e donne di scienza che dal 600 a oggi, pur senza contare sulla vista, hanno contribuito al progresso dell'umanità. Un libro per sradicare una volta per tutte i pregiudizi che ancora oggi allontanano i non vedenti da materie come la scienza, la tecnologia, l'ingegneria e la matematica. Questa che segue è un'Intervista al giovane matematico Michele Mele, autore del saggio divulgativo "L'Universo tra le dita", edizione "Efeso" 2021.

ALESSANDRA LOCATELLI. "La Lombardia è orgogliosa di avere sul proprio territorio una biblioteca così importante, che svolge un ruolo fondamentale dal punto di vista dell'inclusione delle persone non vedenti o ipovedenti”.

BOLOGNA. Gabriella Panaro è una donna coraggiosa e testarda che ha sfidato tanti pregiudizi: a 52 anni fa l'insegnante di tango a persone vedenti e non vedenti come lei: "Non nascondetevi e accettate i vostri limiti il prima possibile".

Il 24enne vive a Pavia, dove è arrivato malato di una leucemia che in Ucraina non potevano curare. Ora per la ong Soleterre fa da interprete per i bimbi malati trasferiti nella pediatria dell’Irccs lombardo.

Iniziative fino al 12 marzo. Riflettori puntati sul nesso tra occhi e cervello. Oggi la patologia non è più soltanto di pertinenza oculistica ma è neurodegenerativa. I quattro fattori di rischio che "avvicinano" la malattia a Parkinson, Alzheimer e SLA.

“Almeno 1 milione e 200mila persone in Italia sono a rischio glaucoma ma solo la metà lo sa. Il Glaucoma è una malattia che fa perdere la vista ma può essere curato, nella maggior parte dei casi, con un semplice collirio. Per questo è essenziale farsi visitare regolarmente da un Medico Oculista per diagnosticare tempestivamente la malattia. Non bruciare la tua vista: una visita di controllo può proteggerti dal glaucoma”.

Non vedente, Daniele Carnevali, 47 anni, si occupa di gestione turistica per una coop. Passeggia spesso nelle foreste casentinesi, dove esiste un sentiero con indicazioni in Braille.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104