Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

In questa giornata che celebra l’importanza del Braille per l’integrazione e l’autonomia dei non vedenti e che quest’anno ricorre nel pieno di una gravissima pandemia mondiale, dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti giunge un forte appello: “Le persone con disabilità visiva sono tra le più esposte al contagio perché è soprattutto attraverso il tatto che possono interagire con il mondo e compiere gli atti fondamentali della vita. Chiediamo al Ministro Speranza e al Commissario Arcuri massima attenzione e priorità nell’accesso alla vaccinazione per le persone non vedenti ormai allo stremo dopo mesi di emergenza”.

Pandemia, scuole chiuse, didattica a distanza: il 2020 è stato un anno difficile per tutti, e in particolare per i bambini, soprattutto per i piccoli con disabilità. Evelina Chiocca, presidente del Coordinamento Italiano Insegnanti di Sostegno: “Devo dire che sono molto preoccupata del “nuovo” che, avanzando, distrugge quanto faticosamente costruito in oltre quarant’anni di storia dell’inclusione scolastica in Italia. Evidentemente sono in molti a non crederci. Evidentemente in molti ritengono che ci siano cittadini di serie A e cittadini di serie B. E, accanto a loro, ci sono coloro che si sentono ‘fuori’, perché, per loro, la questione non li riguarda. Fra questi, è triste dirlo, ci sono anche gli insegnanti. Gli alunni con disabilità sono scomodi: ti mettono in discussione, ti obbligano a pensare e a ripensare il tuo agire e il tuo essere”.

Giornale UICI del 23/12/2020

Presentata da uno studio sul Journal of Neural Engineering la prima retina bio-ibrida costruita con fibroina della seta e cellule retiniche. La retina può essere innestata tramite trapianto.

In quale modo l’ICF, la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute definita nel 2001 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e di cui recentemente è uscita la nuova edizione, ha cambiato la cultura della disabilità? Giuseppe Malafarina ne parla approfonditamente con Matilde Leonardi, che ha contribuito a scrivere quel documento, in cui uno dei punti centrali è «che ogni persona in qualunque momento della vita può avere una condizione di salute che in un contesto sfavorevole diventa disabilità».

«Noi persone con disabilità – scrive Salvatore Nocera, riflettendo sull’istanza di inserire tutte le persone con disabilità tra le categorie con accesso prioritario alle vaccinazioni per il coronavirus – non possiamo essere considerati tutti “fragili” a priori, per il solo fatto di essere disabili. Sin troppi esempi, infatti, normativi o di vita vissuta, dovrebbero dare dei disabili un’immagine più realistica, senza negare la fragilità di quanti tra loro soffrono di gravi stati di salute aggiuntivi. Ed è questo il messaggio più corretto che bisognerebbe comunicare all’opinione pubblica».

BOLOGNA. Il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna diventa accessibile per persone con disabilità visiva grazie a nuovi percorsi - testi in braille, file audio e mappe tattili - curati da La Girobussola Onlus e realizzati con il sostegno del Lions Club Bologna San Petronio.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104