random_image2.jpg


La Repubblica del 22/07/2023

Al centro del progetto una audioguida accompagnerà i visitatori alla scoperta delle meraviglie botaniche e delle statue di Folon ospitate nel giardino

FIRENZE. Il Giardino delle Rose di Firenze si arricchisce di un itinerario tattile con tanto di podcast. In una delle aree più amate della città nasce un percorso sensoriale appositamente pensato per le persone cieche e ipovedenti. Il progetto guiderà il pubblico tra rose rare e antiche e tra i capolavori dell'artista Folon: sarà in grado di far apprezzare il giardino attraverso il tocco, ma con l'aggiunta di uno speciale aiuto audio, ovvero un podcast creato per l'occasione. L'iniziativa è stata sviluppata dalla Cooperativa Mare con un finanziamento del Comune di Firenze e con il supporto di professionisti e associazioni che operano nell'ambito delle disabilità, come l'Unione Italiana Ciechi di Firenze e l'Associazione Quartotempo Firenze.

Oltre alle indicazioni "tattili" ecco dunque una specie di audioguida che segue i principi del design for all, ovvero un contenuto appagante per tutti gli utenti, non solo per le persone con disabilità.

Il podcast accompagna il visitatore o la visitatrice passo dopo passo attraverso le bellezze del Giardino delle Rose: non è concepito come una lista analitica, ma, dicono gli organizzatori, come "una fiaba motoria in grado di coinvolgere attivamente l'utente, immergendolo dentro a una storia". Il podcast è accessibile gratuitamente e si trova in una piattaforma digitale realizzata da Cooperativa Mare.

Come un normale servizio di streaming, insomma, quasi come essere su Spotify. La differenza è che qui sono presenti screen reader per agevolare la fruizione alle persone cieche, testi in contrasto per ipovedenti, video sottotitolati per sordi e ogni altra tecnologia utile ad agevolare la fruizione dei contenuti multimediali a persone con disabilità.

Per accedere basta inquadrare con il proprio smartphone il QR code posto all'ingresso del giardino e iniziare così l'ascolto dei contenuti. 'Ogni progetto che realizziamo è pensato non solo per persone con disabilità.

Vogliamo infatti abbandonare una concezione di accessibilità che separa le diverse tipologie di visitatori, progettando percorsi che permettano a persone con diversi bisogni e competenze di poter visitare insieme spazi e luoghi culturali" è quanto detto da Francesca Merz, presidentessa di Cooperativa Mare.

Così la vicesindaca fiorentina Alessia Bettini: "Creatività ed inclusione sono al centro del progetto. Puntiamo molto a rendere sempre più fruibili e accessibili a tutti, residenti e visitatori, dei veri e propri tesori come il Giardino delle Rose".

Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore Andrea Giorgio: "I giardini, i parchi, gli spazi verdi di Firenze devono diventare sempre più accessibili e inclusivi e da mesi e stiamo lavorando per inserire questo tema nel prossimo Piano del verde".

Il percorso del Giardino delle Rose rientra in una delle iniziative di valorizzazione del territorio in chiave turistica che si sono aggiudicate un contributo nell'ambito dell'avviso pubblico, nella misura dedicata all'accessibilità, promosso da Palazzo Vecchio nell'ambito del progetto Enjoy Respect & Feel Florence, uno dei 5 progetti finanziati dal Ministero del Turismo a sostegno delle "Grandi destinazioni italiane per un turismo sostenibile - GDITS".

di Gianmarco Lotti

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uici.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104