random_image2.jpg

Accendiamo i riflettori sul glaucoma: dal 12 al 18 marzo si tiene la Settimana dedicata alla prevenzione e all’informazione su una malattia degenerativa che colpisce, solo in Italia, oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta. A promuoverla, con iniziative gratuite in numerose città, è l’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, in stretta collaborazione con i suoi Comitati regionali e provinciali, assieme alle Sezioni locali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti.

L’UICI di Cremona per richiamare l’attenzione della cittadinanza sull’importanza della prevenzione del glaucoma ha organizzato una serie di iniziative in collaborazione e con il patrocinio della Provincia di Cremona, del Comune di Cremona, dell’ATS Val Padana, dell’ASST Cremona, dell’ASST Crema, Casa di Cura San Camillo. Lo slogan dell’evento è “Vivi senza macchia. Metti in chiaro la tua vista!”.

Il 13 marzo all’interno del programma Ore12 emittente Cremona1, con la partecipazione della dottoressa Grazia Guerrini Rocco - Direttore Reparto Oculistico ASST Crema - si parlerà della patologia. In programma anche una serie di banchetti informativi: il 14 Marzo, sotto i portici di via Verdi a Cremona; il 15 Marzo al mattino in galleria XXV Aprile a Cremona; il 15 Marzo al pomeriggio all’Ospedale di Cremona; il 16 Marzo all’Ospedale di Crema; il 18 Marzo in corso Campi a Cremona. Inoltre nel corso delle settimana sono state organizzate una serie di attività di screening gratuito per la misurazione della pressione dell’occhio presso la Casa di Cura San Camillo di Cremona, l’Ospedale Cremona, l’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore.

Il glaucoma è la prima causa di cecità irreversibile al mondo e colpisce 55 milioni di persone: si manifesta quasi sempre coinvolgendo i due occhi, danneggiando irreparabilmente il nervo ottico. Nella maggior parte dei casi è associato a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista, accompagnati da riduzione del campo visivo e alterazioni della papilla ottica, visibili all’esame del fondo oculare.

Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave; è necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali età, precedenti familiari e miopia elevata.

È buona norma, per chi ha più di 40 anni, sottoporsi a un controllo oculistico che comprenda anche la misurazione della pressione oculare. Un momento ideale è rappresentato dall’insorgenza della presbiopia.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uici.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104