Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg


La Nuova Sardegna del 16/06/2022

ARDARA. È la chiesa palatina di Nostra Signora del Regno di Ardara la chiesa scelta come modello per il progetto di fruizione turistica inclusiva "Romanico tattile". Si tratta di un progetto di fruibilità pensato per i non vedenti e gli ipovedenti promosso dalla fondazione Sardegna Isola del Romanico con l'istituto superiore Othoca di Oristano.

Gli studenti del corso informatico hanno presentato nei giorni scorsi il primo risultato: un modellino della basilica dotato di sensori tattili e tecnologie Arduino capace di interagire con il visitatore, anche ipovedente, che spiega, attraverso un file audio, le caratteristiche architettoniche dell'edificio. Il manufatto è stato realizzato, grazie al nuovo FabLab della scuola (un laboratorio per la realizzazione di fabbricazioni digitali), dagli studenti del corso informatico coordinati dal docente Angelo Marras, che hanno anche creato le basi del progetto, che nei prossimi anni scolastici produrrà la realizzazione di altri modellini simili di altre chiese inserite nel circuito della Fondazione Isola del Romanico. Il modellino, creato nell'officina della scuola e realizzato con l'ausilio della stampante 3D, è dotato di sensori sensibili al tatto che attivano i files audio delle spiegazioni. Basta quindi sfiorare l'oggetto e, per ogni sua parte, viene fornita una dettagliata spiegazione di quella parte della chiesa. Per la sua creazione è stato fondamentale per i ragazzi il confronto non solo con gli esperti della Fondazione ma anche con l'Unione Italiana Ciechi, che ha illustrato agli studenti le esigenze di ciechi e ipovedenti al fine di riuscire a realizzare al meglio il modello di chiesa. Il lavoro è stato presentato nei giorni scorsi in una cerimonia alla presenza del presidente della Fondazione Sardegna Isola del Romanico Antonello Figus, del presidente della Unione Italiana Ciechi di Oristano Aldo Zaru, del dirigente scolastico Franco Frongia e di tutti i docenti e alunni coinvolti nella realizzazione del manufatto, per il quale ci si è avvalso anche della collaborazione dell'azienda di rilievi aerei Aeronike srl, che ha fornito il modello digitale della chiesa di Ardara.

Grande soddisfazione per la scelta della basilica di Nostra Signora del Regno come chiesa "pioniera" di questo bel progetto è espressa dal sindaco di Ardara Francesco Dui, che lodando l'ottimo lavoro dei ragazzi ha ribadito l'importanza dell'adesione di Ardara al circuito della fondazione Isola del Romanico ma ha anche sottolineato come «questo progetto «è in linea e qualifica in un centro senso l'impegno della nostra amministrazione nel segno della sensibilità verso tematiche come l'inclusività e l'attenzione nei confronti delle esigenze delle persone con le più varie disabilità». Il progetto, presentato a Oristano, sarà presentato a breve anche ad Ardara proprio nella basilica.

di Barbara Mastino

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104