random_image2.jpg

Incontro on line "Oltre la luce"

universo

Carissimi tutti,

sono ad invitarvi ad un incontro di conoscenza dell’universo un po’ inconsueto, ma sicuramente in una modalità di lettura godibile anche a chi non può ammirare il cielo con il naso all’insù.

Infatti L’astrofisico Davide Trezzi mercoledì 1° marzo p.v. alle ore 21.00 su zoom ci accompagnerà a sentire gli astri e la vita dello spazio.

Per chi fosse interessato è indispensabile l’iscrizione all’evento con le modalità in calce alla presente entro il 27 febbraio, per consentirci l’invio del link di collegamento in tempo utile.

Per meglio comprendere quale sarà il tema dell’incontro, vi lascio alla lettura della presentazione della serata, che ci ha fatto pervenire il nostro relatore.

L’Universo è un oceano di infiniti silenzi, di freddo e buio. In questa immensità; in questa eternità che va al di là della percezione umana dello spazio e del tempo; l’uomo ha da sempre cercato le sue origini, la sua natura ed il suo destino. Per farlo ha usato la vista: prima ad occhio nudo e poi attraverso i telescopi di Galileo Galiei e Isaac Newton. Ma fu un altro astronomo, un certo William Herschel che nel 1800 scoprì qualcosa di straordinario. Il Sole emetteva una forma di luce invisibile agli occhi che potevamo percepire solo sotto forma di calore. Era la radiazione infrarossa. Negli anni a venire vennero scoperte altre forme di luce “invisibile”: l’ultravioletto, i raggi X e gamma, le microonde e le onde radio. Tutte forme di luce invisibili all’occhio umano e talune impercettibili ad ogni nostro organo di senso.

L’uomo si riscopre così cieco a gran parte della radiazione elettromagnetica prodotta dall’Universo.

L’unico modo per accedere a quelle informazioni è trasformarle in un oggetto percepibile: in immagini.

Oggi abbiamo così immagini dell’Universo in infrarosso, ultravioletto, raggi X e microonde. Eppure, non tutti sanno che le immagini non sono l’unica via per convertire le radiazioni elettromagnetiche in qualcosa di percepibile. I radio astronomi, infatti, spesso convertono queste radiazioni in suoni. Grazie a loro è così possibile udire l’Universo, percepirlo in un modo alternativo e altrettanto affascinante.

Ecco quindi che le immagini delle tempeste su Giove diventano suoni così come le eruzioni solari o la radiazione residua dell’origine del nostro Universo: il Big Bang.

Proprio sulla base di questo principio è nata recentemente la tecnica della sonificazione ovvero la conversione delle immagini astronomiche in suoni.

Nella conferenza dal titolo “oltre la luce” andremo a scoprire insieme l’Universo ascoltandolo. Non vi resta quindi che indossare le cuffie e viaggiare accompagnati dalla vostra guida, l’astrofisico Davide Trezzi, alla scoperta del Cosmo.

Sperando di aver suscitato la vostra curiosità ed il vostro interesse, in attesa di incontrarci mercoledì 1° marzo, vi saluto con molta cordialità.

La Presidente UICI Lecco
Paola Vassena

---

Modalità d’iscrizione all’evento:
1 telefonando in sezione negli orari d’apertura;
2 inviando una mail in sezione;
3 iscrivendovi sul portale del Consiglio Regionale Lombardo UICI a questa sezione. 

--- 

DAVIDE TREZZI: responsabile del progetto Lario Celeste, residente a Varenna (LC). Nato nel 1982, Dottore di Ricerca in Fisica, Astrofisica e Fisica Applicate presso l’Università degli Studi di Milano è astrofilo e astrofotografo dal 1997. È stato presidente dell’associazione Gruppo Amici del Cielo di Barzago (LC) dal 2009 al 2011. Curatore del sito www.astrotrezzi.it premiato nel 2015 come migliore blog di astrofotografia in Europa. Ha lavorato come assegnista di ricerca presso il CERN di Ginevra e presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso. Ha pubblicato articoli su riviste nazionali ed internazionali di cui due su Nature. Ha pubblicato un libro (ASTROBook), alla sua quinta edizione (2021). Divulgatore scientifico dal 1998, ha in attivo più di cento conferenze e corsi tenuti presso scuole, enti ed associazioni. In particolare, ha tenuto conferenze presso l’Osservatorio di Merate (LC), l’Osservatorio di Sormano (CO) e la Torre del Sole di Brembate di Sopra (BG). Un articolo a lui dedicato è stato pubblicato sulla rivista di settore Fotografare nel 2014. Le sue foto sono state pubblicate su libri quali “Gateway to the Sky” (2018) e “Alle Frontiere del Cosmo” (Repubblica e Le Scienze, 2021) oltre che sul calendario della rivista di Astronomia “Nuovo Orione” (2018). Numerose le apparizioni in radio e su giornali locali delle province di Lecco, Como, Monza e Brianza. Nel 2020 ha partecipato alla mostra fotografica “A che punto è la notte” organizzata da PhysicalPub in collaborazione con l’Università di Milano, INAF, ESO e dall’Officina del Planetario di Milano. Oggi si occupa di R&D in ambito software-embedded per una società di consulenza.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 03-01-2023 9:00 pm
Termine evento 03-01-2023 11:50 pm
Posti Illimitato
Chiusura iscrizioni 02-27-2023 5:00 pm
Categorie degli eventi UICI Lecco

Iscrizioni concluse

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uici.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT60R0306909526100000007104