Vai al menu

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
Consiglio Regionale della Lombardia


IL BLOCNOTES

NOTIZIARIO INFORMATIVO DEL CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO DELL'UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI

A cura di Massimiliano Penna

Settembre 2011

SOMMARIO

Varese News del 19-08-2011

Disabili e scuola: nuove linee operative

MILANO. Approvate dalla giunta regionale le linee operative per il processo di individuazione e accompagnamento dell'alunno con disabilità ai fini dell'integrazione scolastica. Le linee operative prevedono che anzitutto sia effettuato l'accertamento collegiale della situazione dell'alunno con disabilità con particolare attenzione per i bambini che stanno frequentando la scuola e per i quali in corso d'anno scolastico siano emersi problemi.

Sarà la scuola a suggerire ai genitori la necessità dell'inquadramento diagnostico presso i servizi specialistici. Questo accertamento sarà svolto dal collegio istituito presso le Aziende Sanitarie Locali e collocato funzionalmente all'interno del Dipartimento per le Attività Socio Sanitarie Integrate (A.S.S.I.). Il collegio è composto da un neuropsichiatra infantile appartenente alle Unità Operative di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza delle Azienda Ospedaliere, uno psicologo ed un assistente sociale dell'Asl.

Il percorso di integrazione scolastica della persona diversamente abile non si esaurisce con l'accertamento, che invece costituisce il primo passo a garanzia del diritto allo studio delle persone con disabilità. Il Collegio ha infatti la funzione di accertare la disabilità e il conseguente diritto soggettivo ad usufruire di supporti per l'integrazione scolastica. La domanda di accertamento dovrà essere presentata dal genitore/tutore al collegio della ASL di residenza. Per i bambini di prima scolarizzazione (attraverso l'iscrizione al nido, alla scuola dell'infanzia o alla scuola primaria) entro il 31 dicembre dell'anno precedente all'inizio della frequenza scolastica, per i bambini che stanno frequentando entro aprile/maggio.

I tempi per la visita sono fissati entro i 60 giorni dalla data di presentazione della domanda e eventuali ricorsi vanno presentati entro 30 giorni dalla data di consegna del verbale redatto dal collegio di accertamento.

È il secondo elemento del processo di integrazione scolastico del bambino con disabilità. Redatta in base ad uno specifico modello, che sarà adottato dalle strutture pubbliche e private, la diagnosi funzionale è redatta dall'èquipe multidisciplinare che ha in carico il minore e consegnata alla famiglia che provvederà a presentarla all'Istituto scolastico frequentato, in tempo utile perché la scuola possa strutturarsi con l'organico necessario all'integrazione dell'alunno. Descrive la situazione clinico-funzionale del bambino al momento dell'accertamento ed evidenzia i deficit e le potenzialità sul piano cognitivo, affettivo-relazionale, sensoriale. Per venire incontro alle esigenze dei bambini e delle loro famiglie, la giunta regionale della Lombardia ha introdotto la tariffazione delle sedute diagnostiche in vigore dal 2008. La stesura della diagnosi funzionale deve essere redatta entro la scadenza delle iscrizioni per i bambini che intendono frequentare l'asilo nido, la materna o la scuola primaria, entro aprile/maggio per i bambini che già stanno frequentando la scuola e prevede aggiornamenti al passaggio di ordine di scuola o in presenza di significativi cambiamenti del quadro.

Per raggiungere l'obiettivo dell'integrazione scolastica dei disabili, visto il coinvolgimento di molti e differenti attori, è indispensabile la funzione di coordinamento.

In base alle Linee operative approvate dalla giunta regionale la funzione di coordinamento è garantita dall'azione congiunta del GLIR (Gruppo di Lavoro Interistituzionale Regionale) con i 12 GLIP (Gruppi di Lavoro Interistituzionali Provinciali) e i relativi CTRH (Centri Territoriali Risorse) nella loro nuova composizione che prevede anche la presenza di UONPIA, ASL, Enti Locali e Associazioni. All'interno dell'istituzione scolastica, la funzione di coordinamento viene esercitata dai GLH (Gruppi di Lavoro Handicap) di istituto.

La Gazzetta di Mantova del 21-08-2011

L'opera lirica di Paccini trascritta dal braille

BOZZOLO. Conclusa la trascrizione dal braille della "De Ruchette" di Giuseppe Paccini, l' Arca Progetti srl sta preparando per il 6 settembre in sala civica un incontro di esposizione alla cittadinanza di quanto è stato fatto e un concerto musicale in ottobre nella Chiesa della Santissima Trinità. Tratta dal romanzo di Victor Hugo "I lavoratori del mare" l'opera lirica De Ruchette rappresenta il maggior lavoro del musicista cieco di Bozzolo (1876/1945) "colui che vedeva oltre l'ombra". Dopo alcune iniziative di valorizzazione della sua musica, il Comune affidava il 3 marzo 2009 il recupero della De Ruchette all' Arca Progetti srl di Stallavena (Vr) con un preventivo di € 87.984,00 assistito da un contributo regionale di € 47.992,00 (di cui 11.998,00 a fondo perduto). L'impegno è consistito nella trascrizione e nel recupero dell'opera lirica rimasta inedita, nella produzione pure dell'opera in formato Braille in rilevo, di una relazione conclusiva del progetto. La società curerà inoltre fino al 19.07.2013 il portale di Giuseppe Paccini.

La Gazzetta dello Sport del 13-08-2011

Per non vedenti L'Open d'Italia a inizio ottobre a Tolcinasco

MILANO. Andrea Calcaterra ha dato vita al primo campo scuola per iniziare i non vedenti al golf. Si trova all'Istituto dei Ciechi di Milano, in collaborazione con il Gruppo Sportivo Non Vedenti di Milano. Il golf disabili ha una Federazione federgolfdisabili.it, dove trovare tutti gli appuntamenti, non solo per golfisti ciechi. Dal 3 al 6 ottobre Tolcinasco Mi ospiterà l'Italian Blind Open, al quale, oltre Calcaterra e la Pozzi Giacosa, parteciperà anche Mirko Ghiggeri cat. B2, ipovedenti, del Golf Club Rapallo, dove a seguire si svolgerà l'Open golfisti disabili, con tutte le categorie di disabilità.

Comunicazioni varie

Dalla Sezione di Como

Si avvisano i soci che sarà disponibile tra pochi giorni presso la nostra Segreteria il CD in formato MP3 che contiene alcune registrazioni dedicate alla presentazione del mondo del computer MAC con il nuovo sistema operativo Lions appena distribuito da Apple.

Dalla Sezione di Varese

Il Museo Tattile Varese si distingue per la vasta gamma di riproduzioni tattili offerte, che non riguardano solo determinati ambiti, come ad esempio arte e cultura, ma un vero e proprio "spazio" dove tutti, vedenti e non, possono "vedere con mano" la realtà nella quale quotidianamente vivono.

Vi anticipiamo sin d'ora che al Museo Tattile Varese dedicheremo ulteriore spazio nei prossimi numeri del Blocnotes, e vi ricordiamo gli orari di apertura.

Museo Tattile Varese - Villa Baragiola, Via Caracciolo 46, Varese

Orari: da martedì a venerdì 14.30-18.30,

sabato e domenica 10.30-12.30 e 14.30-18.30.

Affrettatevi! Vedere con mano .... ora si può!

NOTIZIE DALLA SEDE CENTRALE

Questo spazio vuole essere una sorta di "miniguida" per orientarsi all'interno delle molteplici attività svolte dalla sede centrale della nostra Associazione.

A tal fine, vi proponiamo quelle circolari diramate dalla sede centrale nel mese appena trascorso, le quali contengono notizie e iniziative, che pensiamo possano suscitare un concreto interesse nei nostri soci.

Di sicuro qualcosa ci sfuggirà, ma pensiamo che questa selezione possa essere un valido punto di riferimento.

Buona lettura!

1) Circolare n. 239, diramata in data 4/8/2011

Permessi e congedi - Riordino disciplina - D.lgs. 18 luglio 2011, n. 119

Il decreto legislativo n. 119 del 2011 ha riordinato la disciplina contenuta nella legge n. 104/1992 e nel c.d. Collegato Lavoro (legge n. 183/2010) in materia di permessi concessi ai lavoratori dipendenti per l'assistenza a soggetti disabili gravi.

In questa sede, si ritiene di fare cosa utile analizzando sinteticamente gli aspetti salienti di tale normativa.

In primo luogo, è stato ristretto il grado di parentela o affinità che può intercorrere tra il familiare lavoratore e il disabile da assistere. Infatti, i 3 giorni di permesso mensile concessi al lavoratore per il predetto scopo assistenziale spettano solo in caso di parentela o affinità entro il secondo grado con il soggetto disabile.

La parentela di terzo grado può intervenire solo eccezionalmente, nell'ipotesi in cui i genitori o il coniuge del disabile siano alternativamente:

È fondamentale ricordare che il permesso di 3 giorni può essere riconosciuto nei confronti di un solo lavoratore per ogni parente o affine disabile entro il secondo grado. Nel caso di figlio disabile, però il permesso è riconosciuto ad entrambi i genitori lavoratori, ma è usufruibile, in maniera alternativa, solo da uno di essi.

Il decreto legislativo n. 119/2011 permette di assistere contemporaneamente anche più soggetti colpiti da disabilità grave da parte dello stesso lavoratore, a patto che essi siano il coniuge, oppure un parente o affine entro il primo grado, o entro il secondo grado se i genitori o il coniuge della persona da assistere abbiano compiuto 65 anni o siano disabili gravi oppure morti o mancanti. Solo in presenza di queste condizioni sarà possibile cumulare i permessi previsti dalla legge.

In secondo luogo, è stata disciplinata la possibilità di assistere un soggetto disabile residente in località distante rispetto a quella di residenza del lavoratore che chiede di usufruire dei permessi mensili. Se la distanza è, però, superiore a 150 km, sussiste l'onere a carico del lavoratore di dimostrare l'effettiva prestazione dell'assistenza, tramite l'esibizione di biglietti aerei, ferroviari, ricevute autostradali, nonché altra documentazione idonea a comprovare che il lavoratore ha raggiunto l'assistito.

Per quanto concerne, invece, il congedo per cure a favore di lavoratori invalidi civili o mutilati, il decreto legislativo n. 119/2011 prevede che detto congedo spetti ai soggetti cui sia stata riconosciuta una riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%.

Essi possono usufruire ogni anno, anche in maniera frazionata, di un congedo per cure di durata non superiore a 30 giorni. Per usufruire di tale permesso è necessaria la presentazione di una domanda da parte del lavoratore al datore di lavoro, accompagnata da una specifica richiesta in merito emessa da un medico convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, dalla quale risulti la necessità della cura in relazione alla infermità invalidante riconosciuta. Inoltre, il lavoratore deve documentare in maniera idonea la propria avvenuta sottoposizione alle cure.

2) Circolare n. 240, diramata in data 4/8/2011

Bando del XX° Concorso Nazionale di poesia riservato a non vedenti Sezione di Reggio Emilia

E' gradito comunicare che la Sezione di Reggio Emilia organizza la XX° edizione del Concorso Nazionale di poesia riservato a non vedenti, di cui si allega il bando.

Bando del XX° concorso nazionale di poesia riservato a non vedenti.

Il concorso è aperto a tutti i ciechi assoluti e ai disabili visivi con un residuo non superiore ad 1/10, soci o non soci dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti e senza limiti di età.

Ogni partecipante deve versare un contributo di iscrizione di € 10,00 su c/c/p 14981427, intestato a Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti - corso Garibaldi 26 - 42121 Reggio Emilia, di cui allegherà copia nella busta contenente i dati personali.

Ogni concorrente può inviare un massimo di due opere che non abbiano partecipato alle precedenti edizioni del nostro concorso, in scrittura braille o in nero.

Le opere devono pervenire all'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti sez. di Reggio Emilia, C.so Garibaldi n. 26, entro le ore 12.00 di venerdì 21 ottobre 2011 ed indicare sulla busta l'edizione del concorso.

Le opere devono essere contrassegnate da un motto o da una sigla e alle stesse Deve essere unita una busta chiusa recante esternamente il motto ma senza indicazione del mittente, all'interno della quale deve essere contenuto nuovamente il motto o la sigla e le generalità dell'autore: nome, cognome, età, indirizzo, n° telefonico, e la dichiarazione di appartenere alla categoria dei disabili visivi con un visus non superiore ad 1/10; questa sezione si riserva in qualsiasi momento di verificare la veridicità di quanto dichiarato mediante richiesta del verbale attestante la minorazione.

Le buste con le generalità dei partecipanti saranno aperte solo dopo che la giuria avrà stilato la graduatoria delle opere; ai concorrenti verrà data comunicazione dell'esito del concorso, del luogo e del giorno della premiazione, che si terrà presumibilmente domenica 27 novembre 2011.

La sezione si riserva il diritto di raccogliere le opere partecipanti al concorso in un volume o in cassetta.

Nel concorso di poesia saranno premiate le prime 3 opere classificate a giudizio insindacabile della giuria, nominata dal consiglio provinciale dell'Unione Ciechi, con l'assegnazione dei seguenti premi:

I° classificato: € 600,00; II°classificato: € 400,00; III°classificato: € 200,00.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti rivolgersi alla segreteria della Sezione U.I.C. di Reggio Emilia telefono 0522/435656 e-mail uicre@libero.it.

3) Circolare n. 243, diramata in data 5/8/2011

Disfunzioni Libro Parlato: download

Carissimi,

arrivano a questa sede centrale diverse lagnanze sulle difficoltà di prelevare i libri on line. Il problema ci è noto, così pure le cause: stiamo aspettando che il nostro gestore internet, da noi quotidianamente sollecitato, provveda, entra il mese di agosto, a sostituire alcune macchine e ad aumentare la banda sino a 100 Mb, condizioni queste che dovrebbero risolvere definitivamente il problema.

Inoltre, abbiamo anche bandito una gara per potenziare la rete interna, il che dovrebbe contribuire a migliorare ulteriormente il funzionamento del sito, della rete interna e quant'altro ad esso connesso.

Con la speranza che tutto questo accada e scusandoci per le difficoltà causate, vi saluto cordialmente.

IL PRESIDENTE NAZIONALE

Prof. Tommaso Daniele

4) Circolare n. 251, diramata in data 31/8/2011

Comunicazione sull'accesso alle cure rimborsate senza limitazioni dal SSN ai malati di degenerazione maculare senile

Si comunica che su Press-IN anno III /n. 2043 è comparsa l'informazione relativa all'oggetto, che si riporta in allegato per opportuna conoscenza.

Press-IN anno III / n. 2043

Informazione.it del 26-07-2011

Accesso alle cure rimborsate senza limitazioni dal SSN a tutti i malati di degenerazione maculare senile: tolto finalmente il limite dei due decimi.

Grande successo della Campagna "Ho meno di due decimi... cura anche me!" lanciata da Per Vedere Fatti Vedere onlus. I 300.000 anziani con maculopatia e visus al limite dei due decimi, a rischio cecità, possono finalmente sottoporsi alle cure salva-vista con la copertura del SSN. Oltre 10.000 messaggi di protesta spediti dai pazienti alle Istituzioni sanitarie italiane, in copia al Presidente Giorgio Napolitano, hanno spinto l'Agenzia Italiana del Farmaco AIFA a togliere l'assurdo limite.

MILANO. Possono finalmente tirare un sospiro di sollievo i circa 300.000 pazienti italiani affetti da degenerazione maculare senile con una visione al limite dei due decimi (quindi ancora autonomi e autosufficienti). D'ora in poi possono sottoporsi ai trattamenti per il mantenimento del residuo visivo (le iniezioni intravitreali) con la copertura del SSN.

Dopo due anni di trattative condotte dalla Società Oftalmologica Italiana con le Istituzioni sanitarie, a febbraio sono scesi in campo al fianco degli oculisti anche i pazienti affetti da DMS, con la campagna "Ho meno di due decimi...cura anche me!" lanciata da Per Vedere fatti Vedere onlus.

"In cinque mesi sono stati inviati 10.000 messaggi di protesta - spiega Tiziana Fattori, Direttore Generale della onlus- ad AIFA, Ministero della Salute, in copia al Presidente Giorgio Napolitano, spediti non solo da pazienti italiani ma anche dalle associazioni di maculopatici di tutto il mondo membri della AMD Alliance. Alla nostra campagna hanno aderito anche numerose associazioni di pazienti sul territorio, prima fra tutte la AnFaMiVi onlus e la ADV".

"C'è stata una vera mobilitazione a livello nazionale e internazionale - prosegue Fattori- con l'obiettivo di eliminare l' assurdo limite dei due decimi di visus oltre il quale non si poteva accedere alle cure contro la degenerazione maculare senile, una grave patologia oculare che colpisce un over 75 su tre e che porta alla perdita progressiva della vista, fino alla cecità. In Italia, la copertura da parte del SSN per le iniezioni intravitreali (unica terapia disponibile in grado di contenere l'evolversi della malattia) veniva garantita solo ai pazienti con un visus superiore ai due decimi. Questa limitazione impediva di fatto proprio a chi ne ha più bisogno l'accesso alle cure. Per chi è al limite dei due decimi, poter conservare il residuo visivo significa mantenere una vita autonoma e dignitosa e pertanto solo chi era ricco, e poteva permettersi le costose terapie, proseguiva privatamente le cure. Gli altri erano costretti a interromperle e quindi a perdere il res iduo visivo, fino alla cecità."

"Al successo della campagna hanno contribuito ai primi di marzo l'on. Maria Antonietta Coscioni che ha presentato - conclude Fattori - un'interrogazione alla Camera rivolta al Ministro Fazio, ma soprattutto l'interesse del Presidente Napolitano al quale avevano scritto a giugno due pazienti, associati alla onlus, chiedendo un Suo intervento che non si è fatto attendere e per il quale gli siamo infinitamente grati".

Il successo di questa Campagna segue quello conseguito due anni orsono con l'abolizione del piano terapeutico (Nota 78) che i pazienti glaucomatosi dovevano presentare per ottenere il rimborso delle spese per le cure anti-glaucoma.

Per Vedere Fatti Vedere onlus è stata fondata dalla Società Oftalmologica Italiana e offre a chi è colpito da glaucoma o maculopatia informazioni, orientamento alle strutture italiane specializzate, aggiornamenti sulla ricerca medica e tutela dei diritti. Ha prodotto la prima Carta Italiana dei Diritti dei Pazienti con glaucoma e maculopatia. Il suo sito web www.pervederefattivedere.it viene visitato da une media di 25.000 pazienti ogni mese. Realizza ogni sei mesi un incontro tra pazienti e oculisti esperti nella cura di queste gravi patologie e invia ai propri associati una E-News mensile con tutte le ultime novità sulla ricerca e tanti consigli pratici su come convivere nel quotidiano con esse.

Sede centrale: circolari diramate nel mese di agosto

Di seguito viene riportato l'elenco completo delle circolari diramate dalla Sede centrale U.I.C.I. nel mese appena trascorso, con la specificazione del relativo numero e dell'oggetto.

Vi ricordiamo che tutte le circolari possono essere consultate all'indirizzo internet www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

dove è possibile effettuare ricerche mirate tramite un comodissimo motore di ricerca.

L'agenda: appuntamenti del mese di settembre

Progetto "IL CIECO TI SALVA LA VITA": Corso di Primo Soccorso (Basic Life Support) indirizzato a ciechi ed ipovedenti

Il Comitato Giovani Regionale Lombardo dell'U.I.C.I. propone ai soci Lombardi un corso di Primo Soccorso (Basic Life Support) che verrà effettuato in collaborazione con il Dipartimento sanitario e didattico del Comitato locale di Milano di Croce Rossa Italiana.

Tale corso si articolerà in due incontri di quattro ore ciascuno:

presso la sede del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti a Milano in via Mozart 16. Il corso è rivolto ad un gruppo di 12 partecipanti, senza limiti di età, ma è pensato particolarmente per i soci giovani purché maggiorenni.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a coloro che abbiano frequentato entrambi gli incontri formativi.

I contenuti sono definiti in accordo con gli esperti di Croce Rossa Italiana, con particolare attenzione alle esigenze di partecipanti ipovedenti e non vedenti; il corso si avvarrà di un istruttore BLS e di volontari in numero adeguato ai partecipanti, in modo da garantire una buona efficacia formativa in tempi relativamente contenuti.

Verrà fornito materiale didattico predisposto in formati accessibili.

Programma del corso:

Iscrizioni.

A ciascun partecipante viene chiesto un contributo di euro 40,00 da versare secondo le modalità che verranno comunicate in un secondo tempo dalla Segreteria regionale.

Tale contributo verrà impiegato al 50% per coprire le spese organizzative ed amministrative del Consiglio Regionale, mentre il restante 50% verrà devoluto a favore di Croce Rossa Italiana a sostegno delle sue attività.

L'iscrizione dovrà essere formalizzata mediante il modulo di seguito riportato.

SCHEDA ISCRIZIONE

Progetto: IL CIECO TI SALVA LA VITA

Corso di Primo Soccorso (Basic Life Support) indirizzato a ciechi ed ipovedenti

(entro il 16 settembre 2011, a mezzo fax 02.76.00.15.28 oppure email uiclomb@uiciechi.it)

Il/la sottoscritto/a

Cognome __________________________ Nome ____________________________

Età ___________________________ Sesso M F

Residente a __________________________ Prov. ______ CAP __________

Via/piazza __________________________________________ n° __________

Telefono __________________________ Cell. ____________________________

E-mail __________________________________________

Socio della Sezione U.I.C.I. di _____________________)

C H I E D E

di poter partecipare al progetto "Il cieco ti salva la vita - Corso di primo soccorso (Basic Life Support) indirizzato a ciechi ed ipovedenti", in programma nei giorni 1° e 8 ottobre 2011.

_________________, lì ______________

in fede

Informativa sulla privacy.

la sottoscrizione della presente costituisce consenso espresso liberamente in forma specifica e documentata per iscritto a trattare i miei dati personali da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus e dei suoi incaricati. Al riguardo, dichiaro altresì di essere informato che, ai sensi del Decreto Legislativo n°196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", la raccolta e il trattamento dei dati che mi riguardano è effettuata da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus a fini organizzativi e/o amministrativi, nell'ambito dei compiti istituzionali affidati dallo Statuto Sociale. Mi riservo pertanto, secondo quanto descritto dall'art. 7 del Decreto Legislativo citato, il diritto in qualsiasi momento e del tutto gratuitamente di consultare, far modificare, far cancellare o semplicemente di oppormi all'utilizzo di tali dati per le finalità sopraindicate.

_________________, lì ______________ ____________________________________

(firma)

DOCUSOUND LAB. Racconta le tue storie "dal punto di vista del suono"

Dopo il rinvio dell'iniziativa, di cui vi abbiamo dato conto nel numero precedente del Blocnotes, ecco di seguito le nuove date e le modalità d'iscrizione con la relativa scheda.

Doc in Progress, in collaborazione con:

lancia in Lombardia la prima edizione di DOCUSOUND LAB, percorso formativo per imparare a raccontare, condividere le vostre storie senza le immagini ma esclusivamente con le parole e i suoni, per apprendere passo dopo passo il processo di produzione di un audio-documentario.

Il corso, rivolto a quanti vogliono diventare narratori "sensibili" della realtà circostante, è aperto a tutti, senza limiti di età e senza particolari esperienze nel settore. L'occasione darà spazio a non vedenti e ipovedenti di restituire, secondo la loro straordinaria sensibilità, il loro personale racconto del reale. Allo stesso tempo, aprirà un dialogo tra il mondo dei vedenti e quello dei non vedenti sviluppando in via sperimentale un'occasione di confronto, di integrazione, di espressione individuale.

Qualsiasi storia potrà essere raccontata, qualunque momento della vita resterà impresso in audio-racconti: ricordi, ritratti, cartoline sonore, proprio come in un album della memoria, facendo a meno delle immagini.

Gli studenti apprenderanno infatti le nozioni teoriche e tecniche alla base del racconto documentario e realizzeranno prodotti che sarà poi possibile ascoltare sul sito www.docusound.it.

DOCUSOUND a MILANO per l'anno 2011

Sede: Consiglio Regionale Lombardo Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, via Mozart, 16 - 20122 Milano.

Giorni: sabato 1° ottobre 2011, sabato 8 ottobre 2011, sabato 15 ottobre 2011

Durata: 3 ore per ogni incontro per un totale complessivo di 9 ore di laboratorio.

Orario: dalle 9,30 alle 12,30

Costo: euro 150,00 per i soci U.I.C.I. ed euro 225,00 per i non soci. Il costo comprende le lezioni, Il materiale didattico, l'attrezzatura di registrazione (registratori e microfoni), l'attrezzatura (computer e programmi) ed il servizio di montaggio del radiodoc che verrà prodotto e pubblicato su www.docusound.it.

La scadenza per le iscrizioni è fissata al 23 settembre 2011 (vedi modulo di seguito riportato).

FACSIMILE DELLA SCHEDA D'ISCRIZIONE AL DOCUSOUND LAB

(da inviare entro il 23 settembre 2011, a mezzo fax 02.76.00.15.28 oppure email uiclomb@uiciechi.it)

Il/la sottoscritto/a

Cognome __________________________ Nome ____________________________

Età ___________________________ Sesso M 0 F 0

Residente a __________________________ Prov. ______ CAP __________

Via/piazza __________________________________________ n° __________

Telefono __________________________ Cell. ____________________________

E-mail __________________________________________

Socio U.I.C.I. Sì 0 No 0 (Se sì, specificare Sezione _____________________)

Disabile visivo Sì 0 No 0

C H I E D E

di poter partecipare al laboratorio DOCUSOUND LAB in programma nei giorni 1, 8 e 15 settembre 2011.

Al riguardo, si allega copia del versamento di euro _______,00 effettuato a mezzo bonifico bancario sul conto intestato al Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus (presso Banca Carige, sede di Milano - IBAN IT30U0617501600000005525980).

_________________, lì ______________

in fede

Informativa sulla privacy.

la sottoscrizione della presente costituisce consenso espresso liberamente in forma specifica e documentata per iscritto a trattare i miei dati personali da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus e dei suoi incaricati. Al riguardo, dichiaro altresì di essere informato che, ai sensi del Decreto Legislativo n°196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", la raccolta e il trattamento dei dati che mi riguardano è effettuata da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus a fini organizzativi e/o amministrativi, nell'ambito dei compiti istituzionali affidati dallo Statuto Sociale. Mi riservo pertanto, secondo quanto descritto dall'art. 7 del Decreto Legislativo citato, il diritto in qualsiasi momento e del tutto gratuitamente di consultare, far modificare, far cancellare o semplicemente di oppormi all'utilizzo di tali dati per le finalità sopraindicate.

_________________, lì ______________ ____________________________________

(firma)

"RELAX E ALLEGRIA: PORTACI UN AMICO"
Iniziativa rivolta a Giovani non vedenti ed ipovedenti (da 18 a 30 anni)

Vacanze finite? Impegni alle porte? Stai già pensando che da qui a Natale niente vacanze? E invece no! Il Comitato Regionale Giovani dell'UICI ha pensato bene di rompere la frenetica vita quotidiana, trascorrendo un bel fine settimana alle Terme di Abano Terme in compagnia di Giovani* di tutta la Lombardia.

Tra un bagno nelle calde e benefiche acque termali avremo la possibilità di conoscerci e divertirci in un ambiente molto tranquillo e di relax.

Segnati bene queste date, non prendere impegni dal 25 al 27 novembre 2011, saremo ospiti dell'Albergo Termale Eden ad Abano Terme e se hai bisogno di un accompagnatore invita un amico oppure chiedi alla tua Sezione se ha volontari Giovani da affiancarti.

La quota di partecipazione è veramente conveniente ed è di € 100,00 a persona, sia per i Soci U.I.C.I. sia per gli eventuali accompagnatori; la quota comprende:

Non sono comprese le spese di viaggio e le bibite ai pasti.

Sono ammessi i cani guida!

Per tutti i partecipanti, il ritrovo è fissato entro le ore 12,30 direttamente in hotel:

Albergo Termale Eden

Via Flacco Valerio, 70

35031 Abano Terme (PD)

Tel: 049-866.97.43; 049-866.99.77

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare il coordinatore gruppo giovani della tua sezione di appartenenza o, in caso di ulteriori domande, i referenti del progetto ai seguenti recapiti.

Pietro Palumbo (MI)

cell. 334/93.33.449

e-mail personale: pietrino_mi@yahoo.it

Ilaria Vermi (BS)

cell: 328/38.38.657

e-mail: ilaria.vermi@libero.it

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2011 presso la tua sezione di appartenenza, la quale poi si occuperà di trasmetterle alla Segreteria Regionale.

Mi raccomando: dal 25 al 27 novembre ti vogliamo dei "nostri"!

Comitato Gruppo Giovani Lombardia

SCHEDA ISCRIZIONE per SOCI UICI

Progetto "RELAX E ALLEGRIA: PORTACI UN AMICO",

indirizzato a Giovani non vedenti ed ipovedenti (da 18 a 30 anni)

(entro il 15 ottobre 2011, a mezzo fax 02.76.00.15.28 oppure email uiclomb@uiciechi.it)

Il/la sottoscritto/a

Cognome __________________________ Nome ____________________________

Età ___________________________ Sesso M F

Residente a __________________________ Prov. ______ CAP __________

Via/piazza __________________________________________ n° __________

Telefono __________________________ Cell. ____________________________

E-mail __________________________________________

Socio della Sezione U.I.C.I. di _____________________)

C H I E D E

di poter partecipare al progetto "RELAX E ALLEGRIA: PORTACI UN AMICO" indirizzato a ciechi ed ipovedenti", in programma nei giorni 25- 26 e 27 novembre 2011, avendo regolarizzato la quota di iscrizione direttamente presso la propria Sezione di appartenenza.

_________________, lì ______________

in fede

Informativa sulla privacy.

La sottoscrizione della presente costituisce consenso espresso liberamente in forma specifica e documentata per iscritto a trattare i miei dati personali da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus e dei suoi incaricati. Al riguardo, dichiaro altresì di essere informato che, ai sensi del Decreto Legislativo n°196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", la raccolta e il trattamento dei dati che mi riguardano è effettuata da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus a fini organizzativi e/o amministrativi, nell'ambito dei compiti istituzionali affidati dallo Statuto Sociale. Mi riservo pertanto, secondo quanto descritto dall'art. 7 del Decreto Legislativo citato, il diritto in qualsiasi momento e del tutto gratuitamente di consultare, far modificare, far cancellare o semplicemente di oppormi all'utilizzo di tali dati per le finalità sopraindicate.

_________________, lì ______________ ____________________________________

(firma)

SCHEDA ISCRIZIONE per ACCOMPAGNATORE

Progetto "RELAX E ALLEGRIA: PORTACI UN AMICO",

indirizzato a Giovani non vedenti ed ipovedenti (da 18 a 30 anni)

(entro il 15 ottobre 2011, a mezzo fax 02.76.00.15.28 oppure email uiclomb@uiciechi.it)

Il/la sottoscritto/a

Cognome __________________________ Nome ____________________________

Età ___________________________ Sesso M F

Residente a __________________________ Prov. ______ CAP __________

Via/piazza __________________________________________ n° __________

Telefono __________________________ Cell. ____________________________

E-mail __________________________________________

in qualità di accompagnatore del Socio __________________________________________

C H I E D E

di poter partecipare al progetto "RELAX E ALLEGRIA: PORTACI UN AMICO" indirizzato a ciechi ed ipovedenti", in programma nei giorni 25- 26 e 27 novembre 2011, avendo regolarizzato la quota di iscrizione direttamente presso la Sezione di appartenenza del socio sopra indicato.

_________________, lì ______________

in fede

Informativa sulla privacy.

La sottoscrizione della presente costituisce consenso espresso liberamente in forma specifica e documentata per iscritto a trattare i miei dati personali da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus e dei suoi incaricati. Al riguardo, dichiaro altresì di essere informato che, ai sensi del Decreto Legislativo n°196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", la raccolta e il trattamento dei dati che mi riguardano è effettuata da parte del Consiglio Regionale Lombardo dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus a fini organizzativi e/o amministrativi, nell'ambito dei compiti istituzionali affidati dallo Statuto Sociale. Mi riservo pertanto, secondo quanto descritto dall'art. 7 del Decreto Legislativo citato, il diritto in qualsiasi momento e del tutto gratuitamente di consultare, far modificare, far cancellare o semplicemente di oppormi all'utilizzo di tali dati per le finalità sopraindicate.

_________________, lì ______________ ____________________________________

(firma)



Cerca nel sito | Mappa del sito | XHTML 1.0 Valido | Torna ad inizio pagina
Copyright © 2006 - 2017 Consiglio Regionale U.I.C.I. della Lombardia. Codice fiscale 97006460154