Vai al menu

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
Consiglio Regionale della Lombardia


Sede Centrale: Bando di concorso di idee per la creazione del nuovo logo e Gonfalone dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ‫ Onlus (scadenza 30 settembre 2017)

Notizia del 09/05/2017

Comunicato della Sede Centrale UICI n. 72/2017

Per rafforzare la sua visibilità ed affermare la sua identità e i suoi valori portanti, l'UICI indìce un Concorso di idee per la creazione del nuovo marchio/logotipo associativo e per la relativa declinazione sul Gonfalone istituzionale. Si riporta di seguito il bando.

Art. 1 - Finalità e oggetto del Concorso

L'Unione Italiana dei Ciechi, fondata a Genova il 26 ottobre 1920, eretta in ente morale con R.D. 29 luglio 1923, n. 1789, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS), ha personalità giuridica di diritto privato per effetto del D.P.R. 23 dicembre 1978.

L'UICI è posta sotto la vigilanza del Ministero dell'Interno, esercita le funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi morali e materiali delle persone cieche e ipovedenti ad essa riconosciute con D.L.C.P.S. 26 settembre 1947, n. 1047 e confermate con D.P.R. 23 dicembre 1978.

Esplica la propria opera con apartiticità e aconfessionalità, ispirandosi ai principi della democrazia e della Costituzione della Repubblica Italiana e dell'Unione Europea e della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

Scopo dell'UICI è l'inclusione delle persone cieche e ipovedenti nella società.

Per rafforzare la sua visibilità ed affermare la sua identità e i suoi valori portanti, l'UICI indìce un Concorso di idee per la creazione del nuovo marchio/logotipo associativo e per la relativa declinazione sul Gonfalone istituzionale.

Il marchio dovrà evidenziare l'idea e i valori associativi primari secondo quanto riportato all'articolo 2 del Bando e dovrà essere utilizzabile, anche in dimensioni ridotte senza perdita di leggibilità ed efficacia comunicativa, su qualsiasi soluzione editoriale e promozionale di natura cartaceo e digitale fra i quali principalmente: Portale web, social media, locandine e manifesti, carta intestata, segnaletica stradale, vetrofanie e personalizzazione automezzi, pubblicazioni editoriali, audiovisive e multimediali, merchandising e gadget vari.

Art. 2 - Caratteristiche del marchio

Il marchio proposto deve sintetizzare la vision e la mission dell'UICI di seguito riportate:

vision: "Un mondo senza barriere che sappia rispettare, ascoltare, valorizzare e includere tutti i ciechi e gli ipovedenti";

mission: "UICI tutela e rappresenta tutti i ciechi e gli ipovedenti. Grazie agli interventi presso le istituzioni e alla rete delle proprie strutture sul territorio nazionale, offre e organizza servizi, consulenze e iniziative affinché a tutti siano riconosciuti pari diritti e opportunità e si realizzi la piena inclusione delle persone con disabilità visiva".

Il progettista può proporre, sia per la progettazione sia per l'applicazione del marchio/logotipo, qualsiasi soluzione, purché siano rispettati i seguenti criteri:

  • Attinenza alle caratteristiche dell'Associazione;
  • Originalità, riconoscibilità, efficacia;
  • Economicità e praticità di realizzazione.

Il marchio, inoltre, deve contenere l'acronimo e/o il nome dell'Associazione riportato per esteso.

Il marchio, infine, deve avere le seguenti caratteristiche:

1. essere inedito, in quanto mai pubblicato in nessuna forma, né a mezzo stampa, né editoriale, multimediale, web, etc.;

2. essere distintivo, originale e sviluppato espressamente per il Concorso;

3. poter essere realizzato con qualsiasi stile grafico e tecnica, tenendo conto che il logo verrà utilizzato per le più svariate applicazioni (carta intestata, buste per lettera, manifesti, locandine, sito internet, materiale promozionale e pubblicitario, etc.);

4. essere riproducibile e flessibile, mantenendo la sua efficacia espressiva e comunicativa in qualsiasi dimensione (dal molto grande al molto piccolo) nella riproduzione in positivo e negativo, a colori e in bianco e nero, nell'uso verticale e orizzontale;

5. essere versatile e leggibile in più forme sui principali supporti di comunicazione e nei diversi prodotti di merchandising, tenendo conto dei diversi materiali e tecniche di stampa e riproduzione (per esempio come icona nei preferiti del browser, nelle locandine, nelle pubblicazioni, nei testi, nella carta intestata, nelle etichette, etc.);

6. essere efficace, semplice e non arricchito di troppi dettagli che ne potrebbero pregiudicare la risoluzione grafica e l'identificazione;

7. non infrangere o violare diritti di terzi, incluso, ma non solo, copyright, marchi, brevetti e qualsiasi altro titolo di proprietà intellettuale;

8. non contenere effigi o fotografie o elementi identificativi senza autorizzazione.

Art. 3 - Destinatari

Il Concorso è aperto a i tutti professionisti e le aziende singoli/e e/o associati/e che operano in materia di grafica pubblicitaria e comunicazione visiva.

Nel caso di partecipazione di un gruppo dovrà essere identificato un capo-gruppo quale referente.

Art. 4 - Declinazione su Gonfalone

Il Gonfalone è costituito da un drappo rettangolare di cm. 90 per cm. 180, su cui è effigiato il logo dell'UICI. Il colore del drappo deve riferirsi ad un colore presente nel logo e la progettazione del Gonfalone deve ispirarsi alle regole previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 gennaio 2011 in materia di onorificenze pontificie e araldica pubblica e semplificazione del linguaggio normativo.

Art. 5 - Modalità di partecipazione

I partecipanti devono presentare la propria proposta progettuale in 4 tavole, montate su supporto rigido, utilizzate da un solo lato. Le tavole devono essere così utilizzate:

- 1 tavola formato A3 sviluppo orizzontale per la proposizione del marchio stampato in quadricromia;

- 1 tavola formato A3 sviluppo orizzontale per la proposizione del marchio stampato in scala di grigio e in versione al negativo;

- 1 tavola formato A3 sviluppo orizzontale per la proposizione del marchio con prove di riduzione;

- 1 tavola formato A3 sviluppo verticale per la proposizione del Gonfalone stampato in quadricromia.

Le tavole devono essere accompagnate da una relazione sul percorso progettuale di massimo 5.000 battute spazi inclusi redatta in lingua italiana, da fornire anche su supporto digitale in formato ".doc" o ".rtf".

Ciascuna tavola dovrà essere fornita anche su supporto digitale nei quattro seguenti formati:

  • TIFF a 300/350
  • DPI in quadricromia (CMYK)
  • JPG
  • vettoriale

Il progetto può essere realizzato con qualsiasi tecnica o forma purché la soluzione proposta sia comunicata in modo chiaro e definito.

Tutti gli elaborati dovranno essere anonimi e non presentare alcun possibile segno di riconoscimento, pena l'esclusione. Su ogni elaborato deve essere apposto in modo univoco il titolo o il motto del progetto proposto che dovrà essere riportato anche su ciascuna pagina della relazione descrittiva, al fine di garantire l'anonimato e l'imparzialità di giudizio della Commissione esaminatrice.

Art. 6 - Termine per la presentazione delle proposte

La partecipazione al Concorso è in forma anonima ed in busta chiusa non trasparente, pena l'esclusione.

La proposta progettuale deve essere inserita, secondo le modalità specificate nel successivo articolo 6, in un plico anonimo da inviare a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o altro mezzo equivalente, oppure da consegnare a mano al seguente indirizzo: UNIONE ITALIANA DEI CHIECHI E DEGLI IPOVEDENTI ONLUS - via Borgognona, 38 00187 Roma.

In tutti i casi previsti per l'invio, la proposta dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12 del 30 settembre 2017.

La consegna a mano potrà avvenire dall'apertura del presente Concorso fino a data di scadenza dalle ore 8.00 alle ore 14.00 il lunedì e il venerdì e dalle ore 8.00 alle 13.30 e dalle 14.00 alle 17.30 il martedì, il mercoledì e il giovedì presso l'Ufficio Archivio dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus di via Borgognona, 38 00187 Roma.

Farà fede la data del timbro postale accettante o, in caso di consegna a mano, il timbro a data apposto a cura degli Uffici dell'UICI.

Il plico, pena l'esclusione, dovrà essere sigillato e firmato sui lembi e riportare obbligatoriamente la dicitura esterna "Concorso di idee per la realizzazione del marchio UICI".

Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove, per qualsiasi motivo, lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile.

Art. 7 - Contenuto del plico

Il plico, a pena di esclusione, dovrà contenere al proprio interno n. 2 buste chiuse, a loro volta firmate sui lembi, denominate rispettivamente:

  • A = elaborato grafico
  • B = anagrafica

Busta A - elaborato grafico

All'interno di tale busta, contraddistinta con la lettera A, dovranno essere inseriti:

- Le tavole con gli elaborati grafici.

- La relazione descrittiva sul percorso progettuale.

- il supporto informatico (cd, dvd o altro) con la versione digitale della relazione descrittiva e degli elaborati grafici, così come richiesti al precedente articolo 5.

Busta B - Documentazione amministrativa

All'interno di tale busta, contraddistinta con la lettera B, dovranno essere inseriti:

- l'allegato A al presente regolamento (domanda di partecipazione), debitamente firmato e compilato con i dati anagrafici dell'autore o del capo gruppo nel caso di gruppi di lavoro, con relativo elenco dei partecipanti al gruppo.

- l'allegato B al presente regolamento (liberatoria) debitamente firmato e compilato contenente la dichiarazione di accettazione delle norme del Concorso e di cessione dei diritti del marchio all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus.

- Documento di identità del singolo partecipante, del capogruppo (o del legale rappresentante in caso di società).

Art. 8 - Incompatibilità e condizioni di esclusione

Non possono partecipare al Concorso i figli dei componenti della giuria e i loro parenti e affini fino al secondo grado compreso.

Sono motivo d'esclusione alla partecipazione al Concorso:

  • spedizione della documentazione dopo la data di scadenza;
  • mancato rispetto delle norme riguardanti l'anonimato;
  • mancata o incompleta sottoscrizione della domanda di partecipazione;
  • incompleta o mancata presentazione degli elaborati prescritti dal Bando.

Art. 9 - Procedura e criteri di valutazione

La procedura e la valutazione dei progetti saranno effettuate da un'apposita Commissione di esperti presieduta dal Presidente dell'UICI o suo delegato e formata da 7 componenti nominati dalla Direzione Nazionale e così individuati:

  • 1 esperto in comunicazione con particolare esperienza in materia di grafica e identità visiva;
  • 1 esperto in tiflopedagogia vedente;
  • 1 esperto in comunicazione sociale e marketing;
  • 1 esperto in tecnologie digitali ed informatica;
  • 3 componenti dell'UICI di cui almeno un ipovedente.

La commissione giudicatrice valuterà il contenuto delle buste in sedute riservate, redigendone apposito verbale.

Ad ogni elaborato saranno assegnati, a giudizio insindacabile della Commissione, da 0 a 100 punti.

Per la valutazione dei progetti saranno applicati i criteri e parametri seguenti:

a) qualità, pertinenza e coerenza dell'elaborato grafico al contenuto, alla vision, ai valori e alla missione UICI (max 25 punti)

b) originalità della proposta grafica, quale strumento di promozione e comunicazione simbolica dell'UICI (max 20 punti);

c) efficacia e funzionalità comunicativa della proposta presentata (max 20 punti);

d) grado di flessibilità, scalabilità e riproducibilità nelle diverse applicazioni (max 20 punti);

e) qualità della relazione illustrativa e delle motivazioni e scelte dell'idea progetto (max 10 punti)

f) riproducibilità del logo in forma tattile (max 5 punti).

In una prima fase saranno aperte le buste con le proposte con gli elaborati grafici e solo a scelta avvenuta saranno aperte le buste contenente la documentazione amministrativa e i nominativi dei partecipanti.

Le decisioni della Commissione giudicatrice saranno prese a maggioranza. I lavori della Commissione giudicatrice si concluderanno entro 30 giorni dal termine di consegna/arrivo degli elaborati.

Anche in presenza di un'unica proposta valida, la Commissione potrà procedere alla valutazione della proposta e alla eventuale attribuzione del premio.

Gli esiti del Concorso saranno resi noti mediante il sito web www.uiciechi.it e la proclamazione del vincitore sarà realizzata in un incontro pubblico dandone ampia diffusione a cittadini e media.

Art. 10 - Premio

Il premio del valore di € 2.000, sarà assegnato dall'UICI tramite bonifico bancario, mentre al o ai vincitori (nel caso di un lavoro di gruppo ) sarà rilasciata una pergamena celebrativa.

Anche le idee non premiate potranno essere esposte, pubblicate o utilizzate per la promozione del progetto e delle sue finalità, senza che nessuna pretesa possa essere avanzata dagli ideatori.

La Commissione si riserva la facoltà di non assegnare il premio qualora ritenga che la qualità degli elaborati non sia adeguata alle finalità che si intendono perseguire, senza che nulla sia dovuto ai partecipanti.

In caso di particolare validità delle proposte, invece, oltre al vincitore la Commissione si riserva di segnalare o menzionare, senza riconoscimento economico, le proposte ritenute più significative e meritevoli.

Art. 11 - Proprietà e diritti

L'eventuale marchio dei vincitori diventerà di esclusiva proprietà dell'UICI che acquisirà, con la corresponsione del premio, tutti i diritti di pubblicazione e uso per le proprie finalità, senza che l'autore o gli autori possano avanzare in futuro alcun genere di pretesa. Il marchio/logo creato da ciascun partecipante deve essere creato esclusivamente per questo Concorso. Presentando il marchio/logo, l'autore e/o i singoli componenti del gruppo partecipante accettano di non fare altri usi del logo medesimo.

Il progetto premiato rimane acquisito al patrimonio dell'Associazione - senza fini di lucro - UICI che ne acquisisce tutti i diritti esclusivi di utilizzazione economica e di riproduzione, registrazione, deposito, pubblicazione, senza limiti di spazio e di tempo, con ogni mezzo di riproduzione, anche oggi non noto, con la riserva all'autore dei diritti morali, come stabilito dalla Legge.

Qualora si rendesse necessario, l'idea elaborata dal vincitore potrà essere unilateralmente modificata, adattata e/o adeguata agli standard grafici professionali da parte dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus.

Art. 12 - Restituzione degli elaborati

Tutti gli elaborati presentati non saranno restituiti e resteranno nella disponibilità dell'UICI.

Art. 13 - Responsabilità e Accettazione

I progettisti si assumono ogni responsabilità in merito all'originalità dei propri progetti.

L'UICI non assume alcuna responsabilità riguardo ai progetti ad essa inoltrati. La partecipazione al Concorso implica l'accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel presente Bando. Per tutto quanto non previsto nel presente Bando si rinvia alle leggi e ai regolamenti vigenti in materia.

Gli organizzatori non possono essere ritenuti responsabili dell'annullamento, del rinvio o del cambiamento per circostanze impreviste, né di eventuali furti, perdite, ritardi o danni durante il trasporto dei progetti.

L'UICI non si assume inoltre responsabilità per la dispersione dei plichi o di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva

comunicazione del cambio dell'indirizzo indicato nei dati anagrafici, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Le spese postali e tutte le altre spese extra sono a carico dei partecipanti.

Art. 14 - Informativa trattamento dati personali

I dati personali dei soggetti partecipanti al Concorso di idee acquisiti dall'UICI saranno trattati, con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, limitatamente alle finalità connesse al presente Bando, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Titolare del trattamento è il Segretario Generale in carica al momento della pubblicazione del Bando.

Art. 15 - Documentazione e Informazione

Il presente regolamento di Bando ed i relativi allegati possono essere consultati o scaricati sul sito www.uiciechi.it

Sono allegati al presente Bando, quale parti integranti e sostanziali:

- Allegato A - Modulo di domanda di partecipazione

- Allegato B - LIBERATORIA - Modulo per la regolamentazione dei diritti di autore

Il presente avviso non vincola in alcun modo l'UICI, che si riserva la facoltà di procedere all'annullamento del Concorso in qualsiasi momento, previa restituzione degli elaborati pervenuti.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'UICI al seguente indirizzo e-mail ustampa@uiciechi.it o al numero 06/69988376-421.

Il presente comunicato, con gli allegati moduli di partecipazione, può essere scaricato tramite il seguente url:

http://www.uiciechi.it/archivio/circolari/2017/05/72.doc

 

 

 



Cerca nel sito | Mappa del sito | XHTML 1.0 Valido | Torna ad inizio pagina
Copyright © 2006 - 2017 Consiglio Regionale U.I.C.I. della Lombardia. Codice fiscale 97006460154