Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

Il tennis per non vedenti sbarca in Italia. A Bologna il primo torneo.

L’insegnante per le attività di sostegno non può essere utilizzato per svolgere altro tipo di funzioni se non quelle strettamente connesse al progetto d’integrazione, qualora tale diverso utilizzo riduca anche in minima parte l’efficacia di detto progetto.

Dagli occhiali fotoselettivi ai sistemi di screen reader, gli ausili al servizio di chi ha deficit visivi importanti. Sempre meno persone cieche e sempre più persone con problemi alla vista gravi. Ecco in estrema sintesi come sta cambiando il panorama dei deficit visivi in Italia e, in genere, nei Paesi occidentali.

A Monteverde, comune di 700 abitanti all'estremità orientale dell'Irpinia, il premio speciale della Comunità Europea (per i Comuni sotto i 50.000 abitanti) per la fruizione dei beni culturali.

1° ottobre 2018: l’Unione Europea ratifica il Trattato di Marrakech. Un grande passo verso il superamento della “carestia mondiale” di libri, così come viene definita la mancanza di accesso a più del 90% dei libri pubblicati nel mondo da parte delle persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella lettura di testi a stampa.

Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Matematica dell’Università di Torino, in 6 anni di lavoro, ha ideato un sistema per leggere le formule matematiche inserite nei testi in versione pdf.

Da un’idea di Fondazione Robert Hollman e scritto da Elena Paccagnella, esce in libreria Il tesoro del labirinto incantato: un libro pensato per poter essere letto da tutti i bambini, con carattere ad alta leggibilità, traduzioni in Braille e Comunicazione Aumentativa e Alternativa, testo in formato grande e illustrazioni studiate per essere più accessibili anche ai bambini ipovedenti.

Da semplici tavolini arrangiati a strutture moderne con riscaldamento d'inverno e aria condizionata d'estate: sono i botteghini per la vendita di biglietti della lotteria e souvenir gestiti dall’UICI di Milano sistemati ai lati dei portici di corso Vittorio Emanuele II. Obiettivo? Trasformarli in veri e propri punti informativi!

Breve intervista a Flavio Fogarolo, autore insieme a Giancarlo Onger del volume “Inclusione scolastica: domande e risposte”.

Amici di Penna

penna stilograficaArticoli, interviste e servizi apparsi sui media che trattano i temi della disabilità visiva.
A cura di Massimiliano Penna

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658