Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg


Superando.it del 10.07.2019

Restauro e digitalizzazione di grandi opere del cinema italiano, resa accessibile alle persone con disabilità sensoriali, cognitive e intellettive, nonché alfabetizzazione al cinema delle giovani generazioni: sono le caratteristiche di un’importante collaborazione tra la Cineteca Nazionale di Roma e il progetto di autonomia culturale “Cinemanchìo”, inaugurata a Torino con la proiezione accessibile a tutti del film di Francesco Rosi “Le mani sulla città”, a cura dell’Associazione Torino + Cultura Accessibile, una delle promotrici di “Cinemanchìo”.

TORINO. Il primo titolo è stato Le mani sulla città, celebre opera del 1963 di Francesco Rosi, restaurato dalla Cineteca Nazionale di Roma e reso accessibile grazie a un accordo di collaborazione tra la stessa e l’Associazione Torino + Cultura Accessibile, una delle promotrici del noto progetto di autonomia culturale Cinemanchìo.

La proiezione del film si è avuta nel maggio scorso a Torino, in occasione del 4° Corso Formativo per il Cinema Accessibile, conclusosi con successo alla fine di marzo e organizzato da Torino + Cultura Accessibile, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte.

Ma in realtà si è trattato solo di un primo passo, se è vero che l’importante collaborazione con la Cineteca Nazionale si pone come obiettivo quello di rendere accessibili numerose opere restaurate, che verranno riproposte in una circuitazione nazionale aperta anche a tutti coloro che hanno disabilità sensoriali, cognitive e intellettive, per le quali gli ausili di sottotitolazione e audiodescrizione potranno appunto rendere fruibile il prodotto audiovisivo.

L’iniziativa è strettamente connessa al progetto Film Social Lab, che ha come scopo l’alfabetizzazione al cinema delle giovani generazioni e nell’àmbito del quale verranno promosse proiezioni aperte alle scuole, con l’intervento di professionisti del cinema e di figure coinvolte nelle specifiche tematiche, che accompagneranno i giovani studenti in un lavoro di approfondimento e conoscenza della cultura cinematografica e storica.

Film Social Lab si svolgerà a partire dal prossimo autunno e i primi tre titoli selezionati sono capolavori della cinematografia italiana connessi a temi molto importanti, quel il già citato Le mani sulla città, che introdurrà gli studenti ai temi della corruzione e della speculazione edilizia e più in generale all’uso che l’uomo fa del territorio, Una giornata particolare di Ettore Scola (1977), che tratta un tema delicato come la relazione di coppia e l’omosessualità immergendolo nel contesto della Roma fascista, e La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani (1982), grande affresco della Resistenza vissuta dalla gente comune. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Amici di Penna

penna stilograficaArticoli, interviste e servizi apparsi sui media che trattano i temi della disabilità visiva.
A cura di Massimiliano Penna

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658