Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg

 

Redattore Sociale del 01-02-2019

Bertagnolli e Casal chiudono il mondiale con 5 medaglie. Il presidente del Cip: "Giacomo e Fabrizio ci hanno regalato grandissime emozioni. Sono parte di un gruppo straordinario, costruito con pazienza e dedizione dalla squadra Fisip guidata da Tiziana Nasi”.

SELLA NEVEA. Chiude un Mondiale di sci alpino memorabile, sulle nevi friulane di Sella Nevea. Edizione da cinque medaglie, quattro ori e un argento, per la coppia visually impaired delle Fiamme Gialle formata da Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal. Solo ieri, 31gennaio, giornata di supercombinata in cui il super G valeva anche come gara individuale per chiusura anticipata delle gare dovuta a maltempo, per i trentini sono arrivati due ori. Nel super G, appunto, dopo la squalifica per aver saltato una porta di Lahner, l'oro è arrivato con il tempo di 1:02.93 davanti agli slovacchi Krako/Bozman (1:04.39) e Haraus/Hudik (1:05.82), e nella supercombi con 1:46.32, stesso podio con Krako/Bozman argento (1:49.88) e Haraus/Hudik, bronzo con 1:51.03. "Che Mondiale fantastico - commenta Bertagnolli - siamo super contenti. Abbiamo avuto un bel po’ di fortuna in quasi tutte le gare, cinque su cinque medaglie è un risultato che ci mancava". A breve riprenderà il circuito di Coppa del Mondo IPC con le gare di Slovenia e Svizzera, ai primi di febbraio.

"Giacomo e Fabrizio ci hanno regalato ancora una volta grandissime emozioni. Hanno affrontato questo Mondiale con una determinazione e una consapevolezza da campioni, senza perdere la voglia di divertirsi con lo sport. Chiudono questa competizione con una vittoria storica, che li fa entrare di diritto nell'élite dello sport paralimpico internazionale. Questa coppia è parte di un gruppo straordinario, costruito con pazienza e dedizione dalla squadra FISIP guidata da Tiziana Nasi. Si tratta di atleti che si stanno dimostrando all'altezza dei grandi appuntamenti sportivi. Complimenti". È quanto ha dichiarato Luca Pancalli.

Davide Bendotti, invece, è 11° tra gli standing con 1:57.76 nella gara vinta dal francese Bauchet (1:40.68) e 18° nel SuperG (1:09.98, +10.75 dall'oro svizzero Gmur), mentre tra i sitting René De Silvestro è 5° con 1:55.85, nella gara vinta dall'olandese Kampschreur (1:46.24) e 10° nel SuperG (1:08.68, +7.53 dall'olandese Kampschreur).

"Sono contento di questi risultati, ovviamente - ha commentato Davide Gros, il tecnico azzurro- Jack e Fabri li ho visti molto tranquilli e rilassati, direi che la loro miglior performance è stata di testa, sono stati molto uniti, come era agli scorsi Mondiali di Tarvisio 2017 e finché sciano così siamo in una botte di ferro, con loro. Quanto a Davide e Renè, li ho visti molto bene in allenamento, mentre in gara hanno pagato la grande stanchezza sia fisica che psicologica di questo lungo periodo sulla neve, perché siamo in ballo dal 9 gennaio scorso. Mi aspetto molto da loro, dimostreranno presto quello che valgono".

Amici di Penna

penna stilograficaArticoli, interviste e servizi apparsi sui media che trattano i temi della disabilità visiva.
A cura di Massimiliano Penna

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658