Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS
Consiglio Regionale Lombardo

random_image2.jpg


Le conseguenze sulla salute associate alla perdita della vista possono estendersi ben oltre l’occhio e il sistema visivo.

La disabilità visiva condiziona l’apprendimento e lo sviluppo neuropsicomotorio nell’età evolutiva, mentre incide sulla qualità della vita, l’indipendenza, la mobilità e l’autonomia nell’adulto. La perdita della vista aumenta inoltre il rischio di mortalità, il rischio di cadute e lesioni, porta all’isolamento sociale, alla depressione e ad altri problemi psicologici.

E’ pertanto evidente quanto la prevenzione dell’Ipovisione e la riabilitazione visiva rappresentino un aspetto prioritario in ambito di sanità pubblica.

L’intervento sanitario richiede un giusto equilibrio tra:

  • PREVENZIONE, si basa sullo screening oftalmologico pediatrico ed individua 2 momenti importanti:
    - la nascita. In Lombardia, lo screening è previsto all’interno del programma “Promozione della salute del bambino e della mamma nel percorso nascita “, con il progetto “Messa a sistema dello screening audiologico e dello screening oftalmologico presso tutti i Punti Nascita. Lo screening neonatale può esser fatto sia dal pediatra sia dall’oculista. Per quanto riguarda la
    - visita ai 3 anni, le figure professionali che possono essere coinvolte sono: il pediatra, l’oculista e l’ortottista.
  • CURA e
  • RIABILITAZIONE.

Di fondamentale importanza l’istituzione dei Centri regionali di riabilitazione visiva (ultimo aggiornamento 11/06/2019), riconosciuti ai sensi della Legge 284/97, ove si concretizza il diritto del cittadino ad una salute intesa nella globalità dell'individuo, attraverso una corretta integrazione di interventi sanitari e sociali. 

Clicca qui per visitare il sito di Regione Lombardia.

Sede

Via Mozart, 16
20122 Milano
Tel. 02 76011893
uiclomb@uiciechi.it
Codice fiscale: 97006460154
Codice IBAN: IT69 E 03111 01604 0000 0000 4658